Guide-fuerteventura-travelling-around (5)

Cosa vedere in una vacanza a Fuerteventura

L´isola delle Canarie più vicina all´Africa è anche la più tranquilla dell´arcipelago: consigliata per una vacanza di mare, relax, natura e gastronomia. Durante una vacanza a Fuerteventura è da vedere, nel municipio di La Oliva nel nord dell´isola, la Casa de los Coroneles (Casa dei Colonnelli), costruita nella seconda metà del ´600 dalla famiglia Cabrera Bethencourt e ampliata nel secolo successivo. Nella penisola di Jandia c´era la base dei sommergibili tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Dicono che da quelle parti, oltre Morro Jable, sia sepolto tutto l’oro dei nazisti. Se qualcuno volesse cercarlo… La montagna di Tindaya era considerata sacra dagli abitanti pre-ispanici e conserva ancora le incisioni dell’epoca. La sua scalata però deve essere autorizzata del governo locale perché è uno spazio naturale protetto.

Guide-fuerteventura-travelling-around (3)

Punti di interesse a Fuerteventura

Guide-fuerteventura-travelling-around (2)

Locali cool a Fuerteventura
La Tasca Italiana è un locale gestito da un italiano e da una francese, ha l´aspetto di un´osteria ma di sera diventa un vivace pub con musica e divertimento. Mafasca è invece una delle discoteche più note dell’isola. Le serate ´clou´ sono il giovedì e il sabato.

Ristoranti a Fuerteventura
Non è molto ricercato, ma si fa perdonare per l´ottima cucina. I piatti forti sono a base di carne e pesce, molto abbondanti e con prezzi decisamente abbordabili.

Le spiagge

Guide-fuerteventura-travelling-around (4)
A Fuerteventura ogni spiaggia è un angolo di paradiso.

Costa Calma: fa parte della Playa de Sotavento di Jandia. Questa zona è famosa presso i naturisti, che tendono ad addentrarsi tra le dune e la vegetazione per avere maggiore privacy.
Corralejo Grandes Playas: spiagge situate nel Parco Naturale di Corralejo. Da spiaggia a spiaggia le condizioni variano, e i fanatici di sport le sfruttano soprattutto per il surfing, windsurfing e kiteboarding.
Corralejo: situata nella parte settentrionale dell´isola ed è sorta intorno a quello che era originalmente un piccolo porto di pesca. E’ una delle aree più frequentate dai giorvani.
Caleta de Fuste / Costa Caleta: questa baia è a forma di un grande ferro di cavallo. La spiaggia è stata creata con sabbia di riporto; lagune ricavate scavando nella pietra lungo la costa, e riempite poi di sabbia. Questa zona è un villaggio turistico adatto alle famiglie.
Sotavento: l’acqua è cristallina e quando si alza il vento si creano due dune che con l’innalzarsi della marea si trasformano in un enorme e suggestivo lago.
Playa Blanca: situata a breve distanza dal centro di Puerto del Rosario. La sabbia bianca si estende per circa un kilometro . Durante l´estate un sistema di bandiere avverte quando la balneazione è sicura e ci sono anche dei bagnini nei periodi di maggiore affluenza. La spiaggia è frequentata per lo più dalla gente del posto e dai surfisti, dato che solitamente il mare offre delle belle onde.
El Cotillo Beach: spiagge bianche e sabbiose che si estendono per kilometri a sud di El Cotillo. Si affacciano sulla costa occidentale dell´isola e quindi le onde tendono a essere più grandi della media.
Jandia: è divisa idealmente in naturista, alla sinistra del faro (se guardate verso il mare), e non naturista, alla sua destra. Ci sono sdraie su entrambe le “sezioni” e un piacevole mare per la balneazione. La spiaggia offre tutte le strutture che vi aspettereste da un attrezzato centro balneare.
Cofete: è una spiaggia di sabbia bianca che si estende per circa 5km ma non è facilmente raggiungibile.
Ajuy: ha una lunga spiaggia di sabbia nera, dove potete vedere alcune caratteristiche geologiche interessanti. Inoltre vi è una bella passeggiata lungo le scogliere fino a raggiungere una caverna che funge da osservatorio sul mare.
Lobos Island: l’ideale per lo snorkeling

Il locale
Il Waikiki è una discoteca situata direttamente sull´omonima spiaggia. Tra colori tropicali e maschere polinesiane, potrete inoltre sorseggiare gustosi drink all´aria aperta.

Il Parco
Il Parco Naturale di Corralejo nel nord dell’isola è un’immensa distesa di dune simili a un deserto. Vi si trova anche un curioso cono vulcanico non attivo, di colore rosso.

La Spa
Alla Barceló Fuerteventura Thalasso Spa, dodici box e tremila metri quadrati di spazio vi accoglieranno per regalarvi un po´ di relax. C´è di tutto: talassoterapia, tepidarium, bagno musicale, idromassaggi, sauna…

Il museo
A Betancuria, antica capitale amministrativa e religiosa dell´isola, oltre alla storica Chiesa di Santa Maria ci sono un Museo di Arte Sacra e un Museo Archeologico ed Etnografico che ricostruisce il mondo e le credenze degli aborigeni che abitavano l´isola in periodo pre-ispanico.

L´escursione
Se il punto di forza di Fuerteventura è il mare, perché non esplorarlo a fondo? Grazie al Submarino Subcat si può scendere a 30 metri di profondità e ammirare il fondale oceanico.

Hotel a Fuerteventura

 

L´hotel a Fuerteventura che consigliamo è l´H10 Playa Esmeralda sulla spiaggia di Sotavento è in grado di offrire tutte le comodità, un piano bar e due ristoranti, oltre a numerose opportunità di sport (piscina, minigolf, tennis) e di relax (massaggi, sauna, solarium).