Nakhal_Fort_(2)

È l’Oman la nuova meta preferita dai turisti italiani

È l’Oman  la nuova meta preferita dai turisti italiani.

Rispetto lo scorso anno c’è stato un  aumento del 31,6%, e ora l’Italia rappresenta il quarto mercato europeo dopo Gran Bretagna, Germania e Francia, con 26.063 arrivi che dal 2011 beneficiano dei voli diretti.

Oman (1)

«Una performance notevole, arrivata a soli tre anni dall’apertura dell’ufficio del turismo a Milano», sottolinea Rania Khodr (nella foto), direttrice dell’ufficio del turismo del Sultanato dell’Oman per Italia, Francia e Svizzera Romancia, intervenuta alla quarta edizione del workshop milanese.

L’evento annuale, unica tappa italiana del roadshow europeo, ha riunito 21 tra i principali partner dell’industria turistica omanita e ha premiato i tre migliori agenti di viaggi tra gli iscritti al corso di formazione online Oman Academy: Tarcisio Agliardi di Crown Jewels di Cremona; Ernesto Beretta di AtoB Travel di Milano; Gabriella Musso di Evolution Travel di Padova.

Oman (2)

«I primi obiettivi che ci eravamo posti all’apertura dell’ufficio in Italia – continua Khodr – erano formare la forza vendita e aumentare il numero di tour operator che programmano la destinazione. Oggi ne abbiamo 84, e 1.484 sono gli agenti iscritti al programma di formazione Oman Academy, di cui 19 con qualifica di Oman Expert. Nel 2014 vogliamo allargare la conoscenza della destinazione, concentrarci sulle nicchie di mercato e, forti di questo grande interesse, saremo a Expo 2015 con uno stand di 3mila mq».

Le novità sulla destinazione
Molte le novità sulla destinazione, sempre più in ascesa nello scenario del turismo internazionale (2.082.697 gli arrivi globali, +0,9% rispetto al 2012, con l’Europa a quota 33%). Tra gli aggiornamenti del prodotto spicca il sito in italiano omantourism.gov.om, portale ufficiale del ministero del Turismo del Sultanato. Gli sviluppi futuri nel Paese prevedono 8mila nuove camere entro il 2017, che si aggiungeranno alle attuali 13mila nei 258 hotel presenti (ultimo nato, lo scorso 1° marzo, il Salalah Rotana Resort, a 25 minuti d’auto dall’aeroporto e con direttore italiano). Al turismo d’affari punta il nuovo Oman Convention and Exhibition Centre previsto nel 2016 nei pressi di Mascate, con 8mila posti e tre hotel all’interno (tra cui un Kempinsky) per un totale di 1.000 stanze.

Oman (3)

Altrettanto vivace il settore dei trasporti: nel 2017 sarà completata l’espansione degli aeroporti internazionali di Mascate (per una capacità totale annua di 12 milioni di passeggeri) e di Salalah (un milione), con sviluppo anche di tutto il network di Oman Air.

Sul fronte marittimo, quest’anno il porto della capitale diventa anche turistico e sarà completato il terminal crociere di Salalah, meta turistica in ascesa e già punto di sbarco di compagnie come Costa Crociere e MSC. E sempre entro il 2017 sarà potenziato il servizio di fast ferry che collegherà i porti di Mascate, Khasab e Salalah.

Oman (4)

Percorso di qualità
L’Oman è una meta giovane che sta “maturando” lungo un percorso di qualità, per cui oggi si propone come destinazione 5 stelle: per la sua offerta, i servizi, le strutture. Un’evoluzione che non prevede grattacieli, nel rispetto di ambiente, cultura e tradizione locale, veicolata con strumenti mirati, come la nuova guida alle attività outdoor di terra (golf, trekking, mountain bike) e di mare (diving a Dhofar e Musandan, tra delfini e crociere in dhow; sailing con quattro scuole di vela; kitesurf all’isola di Masirah). Eventi dedicati, già nei prossimi mesi, riguardano gli appassionati di golf (in collaborazione con i tour operator specializzati Acentro e Green Velvet) e percorsi olfattivi in Oman, quali la raccolta delle rose e la via dell’incenso, sviluppati in collaborazione con Tour Oman e presentati per la prima volta a Exsence 2014 (a Milano il 22 marzo).

Dune di Wan Caza

Sul fronte della comunicazione, l’ufficio del turismo è impegnato a breve nella campagna pubblicitaria “Oman, Vivi i tuoi desideri”, nella fan page di facebook (5.800 fan), in eventi organizzati in tutta Italia in co-marketing, ad esempio, con I Grandi Viaggi e Mistral (altri saranno svelati nei prossimi mesi).

Quanto al trade, il Sultanato partecipa per la prima volta alla Bmt di Napoli, in collaborazione con il tour operator Originaltour, e due workshop Oman Academy si terranno a Torino e ad Ancona, in collaborazione con Etihad Airways.

È pronta infine la versione aggiornata del travel planner per adv, che annovera le attrazioni principali del Sultanato: mare, deserto, montagna, sport e cultura, con informazioni su eventi, attività sportive e ricca directory delle strutture ricettive.
www.omanacademy.it – www.omantourism.gov.om

[via]