Archivi tag: londra

I 10 migliori libri di viaggio di sempre

Cosa e’ un libro di viaggio?

A volte e’ semplicemente la storia di un viaggio – l’entusiasmo iniziale di una nave che lascia il porto o la gioia di guardare il sole sorgere in un luogo nuovo. Spesso celebra l’atto di esplorazione in sé – la ricerca, fare domande, perdersi nei guai facendo tutti gli errori del mondo. Ma la maggior parte dei libri in sostanza, dovrebbe indurci a guardare alle nostre valigie con maggior desiderio, e iniziare a pianificare la prossima avventura . Questo è lo spirito che anima i libri della nostra lista: I 10 migliori libri di viaggio di sempre. Nonostante le differenze di genere e stile, tutti questi libri danno una sensazione di luoghi lontani,indimenticabili – sia che quel luogo sia un piccolo appezzamento di terra, un intero continente, o semplicemente le rughe della mente dello scrittore.

Narrativa

On the Road, di Jack Kerouac (1957)

On the Road, di Jack Kerouac (1957)
On the Road, di Jack Kerouac (1957)

Il viaggio verso sud di Sal e Dean lungo le strade infinite del Texas e del Messico, è in definitiva un viaggio verso il nulla, nel quale ciò che importa non è arrivare, ma andare, muoversi indefinitamente nella speranza, che si sa comunque vana, di esorcizzare un’ansia e un male di vivere sempre crescenti, a dispetto delle richiose vie di fuga offerte dall’alcol, dalla marijuana, dalla benzedrina. L’ineludibile bisogno di ribellarsi, il valore dell’amicizia, la ricerca dell’autenticità e di una difficilissima appartenenza offrono le coordinate elementari di un universo giovanile segnato dall’ombra nera della dissoluzione e della morte.
Si parla di: Stati Uniti, da New York alla California, e Messico.

Continua la lettura di I 10 migliori libri di viaggio di sempre

I 21 mercati più belli di Londra

I mercati londinesi vendono di tutto, dal cibo ai fiori, dalle opere di arte moderna agli oggetti d’antiquariato, dai vestiti alle curiosità. I Grandi mercati tentacolari: Spitalfields, Camden o Portobello Road Market sono perfetti se si vuole trascorrere una giornata immergendosi negli odori e negli oggetti piu’ disparati, con la speranza di trovare l’affare della vita. Greenwich è perfetto per i regali e oggetti di casa, mentre niente batte Borough Market per uno spuntino veloce.

 

1. Southbank Book Market

Southbank Book Market
Southbank Book Market

Southbank Centre Book Market è uno dei segreti meglio custoditi di Londra. Nascosto sotto il Ponte di Waterloo sulla “Queen’s Walk”, è uno dei pochi mercati all’aperto di libri di seconda mano e libri antichi nel sud dell’Inghilterra. E ‘aperto tutti i giorni, pioggia o sole, con una vasta scelta di libri in brossura e copertina rigida da scegliere.

Continua la lettura di I 21 mercati più belli di Londra

In viaggio nei luoghi di Harry Potter

Tra i nostri post che stanno riscuotendo maggiore successo ci sono sicuramente quelli sulle ambientazioni dei film. Così abbiamo deciso di continuare questa serie ed andare questa volta alla ricerca dei luoghi in cui sono stati ambientati i vari episodi della saga di Harry Potter.

IL CASTELLO DI ALNWICK

Attractions

Le partite di Quiddicth e molte scene ambientate nei chiostri della scuola di Hogwarts, dove Harry Potter studia da mago, sono girate ad Alnwick, dimora dei duchi di Northumberland e secondo più antico castello abitato della Gran Bretagna, il primo è quello dei Windsor. Non solo Harry Potter, qui sono stati girati film tra cui Elizabeth (con Cate Blanchett) e Robin Hood – principe dei ladri (con Kevin Costner). Il castello si trova vicino al confine tra Inghilterra e Scozia e d’estate ospita numerosi concerti musicali.

Continua la lettura di In viaggio nei luoghi di Harry Potter

Londra: in quale quartire abitare? Scoprite quello che fa per voi.

State pensando di trasferirvi presto a Londra?

Se la risposta e’ si, dovreste leggere bene questo articolo e scegliere bene il vostro nuovo quartiere in base alla vostra personalità.

Alcuni ricercatori di Cambridge hanno mappato Londra, in base ai tipi di personalità di 56.000 residenti di 216 distretti postali.
L’infografica mostra le zone di Londra dove abitano persone con alti(e bassi) livelli  di apertura, stabilità emotiva, gradevolezza, coscienziosità, soddisfazione di vita e estroversione.
Il Centro di Londra e Westminster ospita spesso persone poco socievoli, mentre quelle residenti a Islington o King Cross hanno più probabilità di essere aperte a nuove esperienze.

1 2 3 4 5 6

Vedi lo schema completo qui.

12 Luoghi letterari di Londra che ogni amante di libri dovrebbe visitare

Una guida ai migliori (e soprattutto gratuiti) luoghi di alcuni dei più grandi scrittori della città per celebrare le più belle opere della letteratura inglese.

1. The George Inn

Flickr: captspaulding / Creative Commons
Flickr: captspaulding / Creative Commons

Si trova: 77 Borough High Street
Per gli appassionati di: Charles Dickens, Shakespeare

The George Inn risale al 16 ° secolo, e si erge come l’ultima locanda originale di Londra. Un cartello nel cortile (che offre ampi posti a sedere) racconta che sia Shakespeare che Charles Dickens erano tra coloro che conoscevano l’ospitalità della locanda. L’edificio vecchio di 300 anni è stato conservato piuttosto sorprendentemente, con due piani, travi di quercia, sale da pranzo, finestre a grata, caminetti aperti e lunghe gallerie.

Flickr: captspaulding / Creative Commons
Flickr: captspaulding / Creative Commons
Flickr: brostad / Creative Commons
Flickr: brostad / Creative Commons

E ‘un posto molto affollato, attrae molti turisti a causa della sua vicinanza allo Shakespeare Globe , ed è spesso utilizzato per eventi e conferenze, ma è molto grande, non vi sentirete quindi stretti in spazi angusti. E anche se vi troverete a bere tra gli altri turisti, esplorando gli angoli e gli anfratti meno affollati, non ci vorrà molto a convincervi che state effettivamente viaggiando indietro nel tempo.

2. The Garden Squares of Bloomsbury

The Garden Squares of Bloomsbury
The Garden Squares of Bloomsbury
The Garden Squares of Bloomsbury
The Garden Squares of Bloomsbury

Si trova: Camden , tra Euston Road e Holborn
Per gli appassionati di : Virginia Woolf , John Maynard Keynes , EM Forster , Lytton Strachey , TS Eliot , Mary Shelley
Sarà Sicuramente un buon investimento di tempo, ritagliarsi un spazio di qualche ora ( preferibilmente dopo aver comprato alcuni libri a Charing Cross Road) per esplorare le piazze di Bloomsbury . La zona è molto famosa per essere la patria e il parco dei grandi scrittori, artisti e intellettuali degli anni 1920 e 1930 conosciuti come  Bloomsbury group, ma c’è anche una lunga storia di legami letterari. C’è Gordon Square , dove si può spiare la casa di Lytton Strachey ( 51 Gordon Square) , John Maynard Keynes ( 46 Piazza Gordon ) , e Virginia Woolf (50 Gordon Square). Si può godere della fontana in piazza a Russell Square e vedere da vicino dove lavorava una volta TS Eliot , alla Faber & Faber . Spostatevi su Marchmont Street 87 e troverete l’ex casa di Mary e Percy Bysshe Shelley ( guardare da vicino – la placca è quasi nascosta sopra quello che ora è un negozio di alimentari ) . Al termine di questo giro potete semplicemente sdraiarvi sul prato a Tavistock Square e leggere fino ad addormentarsi. Sarete in buona compagnia .

3. The British Library

British Library
British Library
British Library
British Library

Si trova: 96 Euston Road
Per gli appassionati di Jane Austen, Virginia Woolf, Charles Dickens, Shakespeare, manoscritti originali, testi storici
La British Library è una fermata necessaria se non altro per il fatto che è tecnicamente la più grande biblioteca del mondo (basato sul numero di elementi catalogati). Coloro che sono attratti dalle biblioteche, in generale, potranno ammirare: collezioni rare, immense sale di lettura, una piazza tentacolare, e alcuni pannelli verticali (vd foto) che cambieranno la vita a chi ama laeggere.

British Library

British Library Reading Place
British Library Reading Place

Ma le più grandi sale sono la Biblioteca del Re e la Sir John Ritblat Gallery, una torre di vetro di sei piani proprio al centro dell’edificio, contenente 65.000 volumi, opuscoli, manoscritti e mappe raccolti da Re Giorgio III tra il 1763 e il 1820; non ultimo, una splendida esposizione gratuita di rotoli sacri, documenti storici e manoscritti originali – molti annotati con note scritte a mano degli autori – tra cui Beowulf, Canterbury Tales, Jane Eyre, di Alice Adventures Under Ground, La signora Dalloway, e altro ancora. C’è anche un negozio di souvenir ben fornito, che merita una visita.

4. The Harry Potter Shop at Platform 9¾

Harry Potter Shop

Harry Potter Shop

Harry Potter Shop

Harry Potter Shop

Si trova: stazione di King Cross
Per gli appassionati di Harry Potter , fantasia , magia , tutto ciò che è buono nel mondo
La ” piattaforma 9 ¾ ” ( che segna il passaggio segreto per Hogwarts ) si è spostata un po ‘ da quando il primo film è stato rilasciato , ma in questi giorni si può trovare alla stazione di King Cross . La metà di un carrello per bagagli , completo di gabbia per civette, sporge dal muro sotto il cartello del binario, e un sorprendente fila di fan di Harry Potter aspetta il proprio turno, in attesa del momento per scattare una foto ricordo.

Harry Potter Shop2

A prima vista vi sembrerà imbarazzante , dal momento che siete nel bel mezzo dell’atrio e sarete circondati da fan molto più giovani di voi, ma poi avvicinandovi , dopo avere comprato una sciarpa, vi sembrerà come di stare dentro al film.
Dietro l’angolo c’è un delizioso negozio, che, nonostante le sue piccole dimensioni, detiene un mondo di meraviglie di Harry Potter. In una parete sono consevate le bacchette direttamente da Ollivander . È possibile rifornirsi di cardigan e sciarpe, o assaggiare i fagioli di Bertie Bott, osservare le mappe di Marauder , scrivere con penne piuma d’oca , e se si vuole spendere un po soldi  comprare manifesti origianali firmati dagli attori protagonisti.

5. Pillars of Hercules

Pillars of Hercules
Pillars of Hercules
Pillars of Hercules
Pillars of Hercules

Si trova: 7 Greek Street
Per gli appassionati di: Charles Dickens, Martin Amis, Julian Barnes, Ian McEwan
Questo pub di Soho risale al 1910, ma esisteva una taverna con lo stesso nome già dal 1730. Apparentemente ispirato Charles Dickens si chiamava in passato “A Tale of Two Cities”, fino a quando la strada a fianco al bar è stata rinominata Manette Street, dopo la pubblicazione del libro dottor Manette. Più di recente, il pub ha richiamato alcuni dei migliori artisti della scena letteraria di Londra, tra cui Martin Amis, Julian Barnes, e Ian McEwan.

Pillars of Hercules

Clive James,Scrittore e critico ha chiamato la sua seconda collezione di critica letteraria con il nome del pub, presumibilmente proprio perché è qui che la maggior parte dei suoi saggi sono stati scritti. Una visita oggi ci svela un pub fondamentalmente tranquillo, con birra decente e, tre Jägerbombs per £ 10, un affare!.

6. Sherlock Holmes Museum & Shop

Sherlock Holmes Museum & Shop
Sherlock Holmes Museum & Shop

Si trova: 221b Baker Street (anche se l’edificio in realtà è compreso tra 237 e 241)
Per gli appassionati di: Sir Arthur Conan Doyle, misteri, dell’epoca vittoriana, rievocazioni storiche
Si potrebbe pensare che il museo di Sherlock Holmes vale solo per quelle persone disposte a pagare un biglietto, ma state sbagliando. La fantasia è di vasta portata, a cominciare dalle sagome sparse presso la stazione della metropolitana Baker Street che proseguono sulla strada, dove potreste incontrare segni di una mano che punta chissà dove? (Beh, si sa dove, perché probabilmente avete una mappa in mando e vi stavate dirigendo proprio nella casa di Sharlock, , ma un outsider potrebbe benissimo pensare: come “221b, COSA?” )

Sherlock Holmes Museum & Shop
Sherlock Holmes Museum & Shop

Il sentiero prosegue lungo Baker Street, e la sagoma può essere trovata sui marciapiedi e sulle finestre, sia al ristorante sia al bar dall’altra parte della strada. Anche la tintoria non è solo una lavanderia a secco – è la tintoria di Sherlock Holmes! Pochi passi e ti trovi lì, “presso l’indirizzo più famoso del mondo” (per gli amanti del genere naturalmente), nella casa di miglior detective di tutti i tempi.

Sherlock Holmes Museum & Shop
Sherlock Holmes Museum & Shop

La parte del museo, che costa 10 £, è una ricreazione della casa di Sherlock Holmes, come descritto da Sir Arthur Conan Doyle. Il salotto, camere, studio e laboratorio (!) Sono tutti ricreati con arredi di epoca vittoriana, note “scritte a mano” e memorabilia su vari casi, statuette a grandezza naturale (che sicuramente favoriranno i vostri incubi). Si ottiene molto per il prezzo del biglietto, e in più il negozio di souvenir è già onestamente un’attrazione in sé e per se. Oggetti con prezzi ragionevoli(tazze, magliette, magneti, portachiavi, ecc), ma si possono anche trovare alcune gemme rare (cappelli, bastoni, manette, E, naturalmente, libri). Tutti i dipendenti sono in linea con gli abiti di Sharlock.

7. The Fitzroy Tavern

The Fitzroy Tavern
The Fitzroy Tavern

Si trova: 16 Charlotte Street
Per gli appassionati di: Dylan Thomas, George Orwell
Il Fitzroy Tavern – che di fatto ha dato il nome al quartiere circostante, Fitzrovia –  era una volta proprio nel cuore del quartiere degli Artisti  di Londra, ed era conosciuto come un luogo di incontro per scrittori, artisti, intellettuali, e bohémien nel 1930 e ’40. Due dei più importanti clienti abituali erano Dylan Thomas e George Orwell, le cui immagini si possono vedere sui muri del piano di sotto del Writers and Artists Bar. Oggi, è una posto vivace, con posti a sedere all’aperto.

8. Charles Dickens Museum

Charles Dickens Museum
Charles Dickens Museum
Charles Dickens Museum
Charles Dickens Museum

Si trova: 48 Doughty Street
Per gli appassionati di: Charles Dickens, l’epoca vittoriana
Il museo di Charles Dickens, con sede a casa visse dalla 1837-1839, è simile a quello di Sherlock Holmes Museum nel senso che vale la pena visitarlo. Il negozio è fornito con oggeti dickensiani come gesso e bronzo, busti, statuette in ceramica, set di cancelleria, asciugamani ricamati, penne e piume d’oca ( in realtà, questi oggetti sembrano essere un tema ricorrente nella letteratura Londinese). C’è anche una caffetteria vicino, che non sarebbe degna di nota se non fosse attaccata al museo, ma ha comunque una buonissima torta al limone.
Il biglietto costa 8 £ (supplemento di £ 3 per l’audio guida, che è ricca di informazioni ma ostacola la conversazione lungo la strada) per visitare i quattro piani del museo,

Charles Dickens Museum
Charles Dickens Museum

Il museo è una ricostruzione di ciò che la casa di Dickens offriva quando l’autore viveva lì, con mobili d’epoca, come il suo leggio e la scrivania su misura. Il tavolo da pranzo è impostato per una delle sue solite cene (con segnaposti per gli scrittori John Foster e William Thackeray), la biblioteca viene conservata con pareti di libri scritti da Dickens e da coloro che lo hanno ispirato, completano il quadro ritratti appesi su tutte le pareti. E’ un ottimo sguardo nella vita di Dickens’.

9. The Bookshops of Charing Cross Road

Bookshops of Charing Cross Road
Bookshops of Charing Cross Road

Si trova: Charing Cross Road, tra Leicester Square e Tottenham Court Road
Per gli appassionati di: TUTTI I LIBRI
Charing Cross Road è la mecca di tutti gli amanti del libro per le sue librerie indipendenti. Quinto & Francis Edwards  (72 Charing Cross Road) offre una selezione eclettica di libri rari e antichi al suo piano terra, e un inventario più generale (e spesso polposo) nel seminterrato che viene completamente rifornito ogni mese. Any Amount of Books (56 Charing Cross Road) è il tipico negozio dove i libri sembrano uscire magicamente dalle pareti – c’è anche una collezione impressionante di piccoli volumi da £ 1 tascabili sul marciapiede.

Bookshops of Charing Cross Road
Bookshops of Charing Cross Road

Se volete qualcosa di più larga scala, c’è il Foyles’(113-119 Charing Cross Road), che vende una vasta selezione di libri nuovi e di seconda mano, sparsi tra cinque piani. E se non ne avete ancora abbastanza (basta camminare), è possibile trovare su Cecil Court,  una serie di librerie di nicchia, dove è possibile trovare numerosi volumi di seconda mano.

10. The French House

The French House
The French House
The French House
The French House

Si trova: 49 Dean Street
Per gli appassionati di: Dylan Thomas, Brendan Behan
Questo pub di Soho è un altro punto caldo della Londra Boemien di un tempo, vanta un curriculum di poeti come Dylan Thomas e Brendan Behan come clienti abituali. (Si dice che una volta Thomas abbia lasciato il manoscritto originale per il suo dramma radiofonico Under Milk Wood al bar, e che questo abbia gettato la BBC in una ricerca frenetica per trovarlo) Si vanta di essere un luogo di conversazione (il suo sito web dichiara “no musica, niente macchine, niente televisione e no telefoni cellulari “, anche se, la regola dei telefoni potrebbero non essere rigida come le altre), ed è certamente un vivace luogo di ritrovo. Il problema è che è così vivace, che è difficile fare conversazione senza gridare. Ma se per voi va bene urlare e sedervi accanto a sconosciuti, è un ottimo posto dove fermarsi – soprattutto se vi piace lo champagne.

11. A Conversation with Oscar Wilde

oscar wild monument
oscar wild monument

Si trova: Adelaide Street vicino a Trafalgar Square
Per gli appassionati di: Oscar Wilde
Non è solo un bel monumento dedicato a Oscar Wilde in una zona molto frenetica e turistica della città, ma molto di più (E ‘vicino alla stazione di Charing Cross.) È possibile prendere posto in panchina e “dialogare” con la testa di Wilde nel bel mezzo della folla, ispirati da una sua famosa frase, scritta nella pietra: “We are all in the gutter, but some of us are looking at the stars”“Siamo tutti nel fango, ma alcuni di noi guardano le stelle. ”

12. Shakespeare’s Globe

Shakespeare’s Globe
Shakespeare’s Globe
Shakespeare’s Globe
Shakespeare’s Globe
Shakespeare’s Globe
Shakespeare’s Globe

Si trova: 21 New Globe Passeggiata
Per gli appassionati di: Shakespeare, l’epoca elisabettiana
Questa lista non sarebbe completa senza una citazione al teatro Shakespeare’s Globe, ma c’è un problema: Questa è probabilmente l’unica esperienza che vi richiede di spendere molti soldi – £ 13,50 il costo del biglietto, che offre una visita al museo dove viene approfondita la storia di Londra e la vita di Shakespeare, un  tour del teatro, fedele ricostruzione del teatri elisabettiani. Purtroppo, non è possibile dare una sbirciatina senza l’acquisto di un biglietto , ma è possibile, naturalmente, visitare il negozio di souvenir dove sarà possibile trovare l’abbigliamento dell’epoca, manifesti, penne in piuma d’oca, e molte altri gadget che vi riporteranno indietro nel tempo.

Un viaggio letterario attraverso l’Inghilterra: Da Shakespeare a Marlowe

E ‘ ovvio che il clima tenebroso d’Inghilterra, le vibranti cittadine e le paludi desolate hanno ispirato molti famosi poeti a scrivere opere letterarie che ancora oggi suscitano la nostra immaginazione.

Stratford-Upon-Avon – William Shakespeare

Stratford-upon-Avon

Iniziamo il nostro viaggio in una piccola città situata nella contea dello  Warwickshire , che nel corso degli anni è diventata immensamente popolare grazie alla nascita della figura letteraria inglese più celebre , il drammaturgo William Shakespeare . Passeggiando per la strada più antica di Stratford – Upon- Avon chiamata Henley Street, è possibile godersi l’atmosfera vivace della città e , alla fine, ritrovarsi ai piedi di un imponente casa dove è appunto nato Shakespeare .

Esplorare la storia familiare di Shakespeare è un pezzo di storia a Stratford -Upon – Avon , che vi lascerà senza senza parole. Si consiglia di visitare il bellissimo cottage di famiglia di Ann Hathaway , che fornisce uno sguardo alla vita quotidiana della famiglia Shakespeare .

Se siete dei campioni di storia disposti a esplorare tutti gli angoli di Stratford -Upon – Avon , potere stare sicuri che non rimarrete delusi . Chissà , forse troverete un tesoro shakespeariano nascosto in questa città dal sapore antico?

Continua la lettura di Un viaggio letterario attraverso l’Inghilterra: Da Shakespeare a Marlowe

I 10 castelli più belli del mondo

Chiunque ama viaggiare, almeno una volta si è trovato incastrato nella visita di un castello, prendendo un tour molto costoso e a volte noioso che termina con voi derubati in un costoso negozio di souvenir. Non preoccupatevi però, non siete i primi ad essere torturati entro i confini di quelle mura massicce, e almeno al giorno d’oggi si tratta solo di  prendere un po dei vostri soldi, piuttosto che la vostra testa. Per risparmiarvi il dolore del portafoglio, vi propongo una lista dei 10 castelli più impressionanti al mondo che almeno una volta si dovrebbe vedere … almeno sullo schermo del computer.

Continua la lettura di I 10 castelli più belli del mondo